Adele Fiadino

Ricercatore
Storia dell'architettura

Adele Fiadino si è laureata in Architettura nel 1980 (votazione 110/110), ha svolto il Dottorato di Ricerca in Storia dell’Architettura e dell’Urbanistica (1990-93) e ha usufruito di una borsa di studio biennale per attività di ricerca post-dottorato (1995-1997).  Nel 1997 ha vinto il concorso di Ricercatore in Storia dell’Architettura presso Università degli Studi “G. D’Annunzio” Chieti-Pescara, Facoltà di Architettura. Nello stesso ateneo insegna dall’aa. 1998/99 Storia dell’Architettura I e dall’aa. 2004-05 al  2010-2011 ha insegnato Storia dell’Urbanistica. Nel campo dell’attività scientifica si è occupata di varie tematiche riguardanti la storia dell’architettura e dell’urbanistica moderna e contemporanea in Italia, con particolare attenzione all’area centro-meridionale. Uno dei filoni di ricerca su cui ha lavorato, quasi sempre su fonti documentarie inedite, riguarda le residenze di corte tra XVI e XIX secolo (Regge di Napoli e Caserta, Palazzo del Quirinale) e gli architetti che vi operarono (tra cui Domenico Fontana, Cosimo Fanzago, Luigi Vanvitelli, Antonio de Simone, Antonio Niccolini, Etienne-Chéribin Lecont, Flaminio Ponzio, Carlo Maderno).  Tra gli altri argomenti si segnalano le città portuali del meridione, le piazzeforti del regno di Napoli e le trasformazioni urbane di Roma nella seconda metà del Novecento. Ha partecipato con relazioni e comunicazioni a corsi di studi e convegni nazionali e internazionali tra cui il Seminario Europeo di Studi “Des Lumières au Néoclassicisme: la redécouverte de l’Antique”, Ecole du Louvre, Napoli (2000), e il V Congresso internazionale dell’Associazione Italiana di Storia Urbana (AISU), Fuori dall’ordinario la città di fronte a catastrofi ed eventi eccezionali, Facoltà di Economia, Università Roma Tre (2011).

Contatti